Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/editor/cassano-magnago-u20-finals-petrini.jpg

Finals U19 e U20: Cassano Magnago pigliatutto, è festa amaranto a Chieti

Finals 2021

Il week-end de “La Casa della Pallamano” è tinto di amaranto. C’è solo il Cassano Magnago al Centro Tecnico FIGH di Chieti: ragazze e ragazzi lombardi si aggiudicano lo Scudetto delle Finals U20 femminili e U19 maschili, cannibalizzando letteralmente l’ultimo fine settimana di appuntamenti in terra abruzzese. A cadere in finale sono le Guerriere Malo e il Merano, quest’ultimo superato in una epica finale risolta solo dopo i tempi supplementari.

PRIMA LE RAGAZZE. Il primo titolo assegnato è quello femminile: Cassano Magnago sconfigge 24-19 le venete delle Guerriere Malo, disputando una finale in discesa sin dai primissimi minuti. Il primo break arriva già al 7’, quando Ponti timbra il 6-3, con Malo che accenna ad una reazione, salvo poi dover gradualmente cedere alle offensive della squadra allenata da Sasa Milanovic. Alla fine del primo tempo il tabellone dirà 14-8 in favore delle lombarde, in pieno controllo del match. Cassano Magnago tocca il massimo vantaggio al 25’ sul +8 (24-16) trascinato da una super Brogi (MVP del torneo), chiudendo poi sul definitivo 24-19.

Giorno

Ora

Campo

Fase

Partita

Risultato

Match Report

13 giu

h 10:00

Chieti

3°-4°

Carpi - Junior Fasano

35-27

 

13 giu

h 17:30

Chieti

1°-2°

Merano - Cassano Magnago

23-26 d.t.s.

Download PDF 

RAGAZZI DA BATTICUORE. Spettacolo doveva essere, spettacolo è stato nella finalissima maschile tra Cassano Magnago e Merano. Tanto, l’equilibrio tra le due compagini, coi lombardi che si prendono il primo doppio vantaggio sul 4-2. Ritmi elevatissimi. Merano impatta sul 5-5, ma perde Prantner per sospensione temporanea, permettendo ai cassanesi di allungare sul 9-6 al 20’. È qui che salirà in cattedra l’estremo difensore degli altoatesini Meletti: porta chiusa e altoatesini in rimonta fino al 9-8 con cui si va negli spogliatoi. Bortoli entra in partita, ma i Diavoli Neri rientrano in campo con un piglio diverso, e dopo 8' pareggiano sul 11-11, costringendo Kolec a spendere il time-out. È una sfida punto a punto. I 69' regolamentari minuti non bastano per decretare un vincitore. Si va all'extra-time, dove, nella sfida tutta azzurra tra gli estremi difensori, decide una parata di Riva, spartiacque di una sfida che contribuisce a dipingere l'incredibile pomeriggio di Cassano Magnago, ancora una volta regina del panorama giovanile italiano.

Giorno

Ora

Campo

Fase

Partita

Risultato

Match Report

13 giu

h 12:00

Chieti

3°-4°

Salerno - Casalgrande

21-32 

Download PDF 

13 giu

h 15:00

Chieti

1°-2°

Cassano Magnago - Malo

24-19

Download PDF 

A completare i podi, nel torneo U19 maschile c’è Carpi, giustiziere della Junior Fasano (35-27), mentre nella competizione U20 femminile sul podio c'è Casalgrande in virtù del 32-21 su Salerno. Sfida risolta dalle nove reti di Alessia Artoni.

(foto: Fabrizia Petrini)