Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/cassanomagnago-foto-2021.jpeg

Serie A Beretta: sprint salvezza di Cassano Magnago nel sabato della 25^ giornata

Serie A Beretta

Mechanic System Oderzo in pressing sul primo posto della Jomi Salerno, Cassano Magnago fuori dalla lotta per la retrocessione. Sono le due notizie principali del sabato che apre la 25^ giornata di Serie A Beretta femminile, la penultima della regular season. Fermo restando il rinvio di Cassa Rurale Pontinia - AC Life Style Erice, domani Cellini Padova - Jomi Salerno (h 16:00) e Brixen Südtirol - Ali-Best Espresso Mestrino (h 17:00) completeranno il programma. 

Il primo posto resta un discorso aperto. O almeno: la Mechanic System Oderzo ci prova aspettando la sfida di domani tra Cellini Padova e Jomi Salerno e soprattutto archiviando la pratica Santarelli Cingoli senza difficoltà. Netto 29-19 (p.t. 17-9) delle opitergine al Pala Quaresima, vittoria che permette a Di Pietro e compagne di portarsi a una sola lunghezza dal primato. Partita senza storia: all’iniziale 2-0 di Cingoli fa seguito la risposta di Oderzo con Poderi (8-5), primo solco poi divenuto più profondo col 16-6 di Brunetti. Il 17-9 di fine primo tempo indirizza i due punti, la cui destinazione non muta nemmeno nella seconda metà del match. Cingoli resta in fondo alla classifica, seppure con cinque partite ancora da disputare tra turni regolari e recuperi. 

In controtendenza il momento più che positivo del Cassano Magnago. Fondamentale il 23-21 (p.t. 13-12) con cui al Pala Tacca le amaranto di Sasa Milanovic superano le Guerriere Malo e mettono in cassaforte la loro permanenza in Serie A Beretta. È ancora una volta la giornata delle key-players: sette reti di Bianca Del Balzo, sei del capitano Michela Cobianchi. Le lombarde attendono il momento propizio per tutto il primo tempo, per un attimo vacillano sotto i colpi di Losco (16-17), poi mettono la freccia. Prima 19-17, poi 21-19 con Romualdi al 52’. Ancora la mancina di origini toscane per il 23-20 al 57’. Cassano Magnago può sorridere. 

Decima vittoria stagionale per l’Ariosto Ferrara che al Palaboschetto batte 34-28 (p.t. 16-16) contro Leno. Il passo falso non aiuta la causa delle bresciane, ancora coinvolte, con tre partite a disposizione, nella lotta per non retrocedere. Per Ferrara prova di forza utile ad agganciare la Cassa Rurale Pontinia a 22 punti e ad allontanare ulteriormente le posizioni di retroguardia. Da annotare le otto reti di Marinela Panayotova in casa delle emiliane, anche se la miglior marcatrice dell’incontro è Annagiulia Francesconi con nove marcature. Partita apertissima per tutto il primo tempo e ancora fino al 45’ col 22-21 di Kyryllova. Poi lo strappo: 6-0 con tre gol consecutivi di Panayotova per il 28-21 che al 49’ chiude i conti. Chiusura sul 34-28.

Domani, alle 16:00 e alle 17:00, in sequenza Cellini Padova - Jomi Salerno e Brixen Südtirol - Ali-Best Espresso Mestrino. Entrambe le partite saranno trasmesse in diretta su www.elevensports.it.  

ORA PARTITA RISULTATO MATCH REPORT
sabato 10 aprile
h 17:30 Ariosto Ferrara - Leno 34-28 Download PDF
h 18:00 Santarelli Cingoli - Mechanic System Oderzo 19-29  Download PDF
h 20:30 Cassano Magnago - Guerriere Malo 23-21  Download PDF
domenica 11 aprile
h 16:00 Cellini Padova - Jomi Salerno    
h 17:00 Brixen Südtirol - Ali-Best Espresso Mestrino    
21 aprile Cassa Rurale Pontinia - AC Life Style Erice

La classifica attuale con le partite giocate da ciascuna squadra:

Jomi Salerno 38 pti (21 partite), Mechanic System Oderzo 37 (22), Brixen Sudtirol 34 (22), AC Life Style Erice 32 (22), Alì-Best Espresso Mestrino 25 (20), Cassa Rurale Pontinia 22 (17), Ariosto Ferrara 22 (22), Guerriere Malo 18 (23), Cassano Magnago 14 (22), Cellini Padova 9 (21), Leno 9 (21), Nuoro 6 (19), Santarelli Cingoli 4 (19)

(foto: Stefano Moroni)