Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/mazzanti-italia-bh-2021.jpeg

A Isola delle Femmine aperta l'edizione 2021 della Champions Cup

Beach Handball

Ha aperto il via contemporaneamente su tre campi e nella sala consiliare del Comune di Isola delle Femmine, l’edizione 2021 della Champions Cup di beach handball. Alle 10:00 il fischio d’inizio del più importante torneo europeo riservato ai club è coinciso con la conferenza stampa di presentazione della manifestazione.

LA CONFERENZA STAMPA. La settima edizione della Champions Cup, la terza in Sicilia e la prima di sempre a Isola delle Femmine, è stata introdotta dai saluti del Sindaco della cittadina siciliana, Orazio Nevoloso, affiancato dal vice-sindaco, Maria Grazia Bruno. “Si torna nella patria del beach handball, in una nazione che vuol dire tanto per questo sport”, ha rimarcato Gabriella Horvath, chairwoman della EHF Beach Handball Commission. A portare i saluti della FIGH, il Presidente federale, Pasquale Loria, il quale ha rimarcato l’importanza di questa manifestazione e confermato la vocazione organizzativa della Federazione anche per ciò che riguarda potenziali eventi futuri.

Sono interventui durante la conferenza stampa anche Edi Tamajo in rappresentanza dell’Assemblea Regionale Siciliana; il Presidente del CONI Sicilia, Sergio D’Antoni; il Presidente del Comitato FIGH Sicilia, Sandro Pagaria; il direttore del GAL Terre Normanne, Giuseppe Sciarabba.

SUL CAMPO. Shoot-out fatali per il Blue Team, tanto al maschile quanto al femminile. Le due formazioni italiane hanno perso tre delle quattro partite disputate nella lotteria finale, dopo avere pareggiato i rispettivi primi due set. Le ragazze avevano aperto il calendario questa mattina, superate però proprio sul 2-1 (20-18, 10-13; 7-2) dalle danesi dell’Hadsten, mentre nel pomeriggio il match contro le spagnole dell’Almeria – vincitrici del trofeo nel 2019 – si è concluso col risultato finale di 2-0 (10-14; 13-19). Per quanto riguarda gli uomini, shoot-out decisivi in ambedue gli incontri: sia contro il Ciudad de Malaga (12-14; 26-19; 7-4), sia nel pomeriggio contro i portoghesi del Tigres (24-18, 28-29, 7-6). A secco di punti anche Grosseto nel torneo maschile, mentre chi ha mosso la propria graduatoria è stata Erice: positivo il 2-1 delle siciliane a spese delle britanniche di Londra (10-9, 10-12, 6-4). 

Il programma delle squadre italiane nel torneo maschile: 

h 13:30 [Girone A] | Wasserchloss (SUI) – Blue Team
h 14:15 [Girone C] | Sand Devils (GER) – Grosseto
h 16:30 [Girone A] | Beachmopeten (GER) – Blue Team
h 17:15 [Girone C] | Petra Plock (POL) – Blue Team 

Le classifiche dei gironi maschili dopo la prima giornata:

Gruppo A: Ciudad de Malaga 4 pti, Tigres 2, Beachmopeten 2, Blue Team 0, Wasserchloss 0
Gruppo B: HIR-SAT 4 pti, Odessa 2, Gaw 2, HVC 0, London 0
Gruppo C: Sand Devils 4 pti, Petra Plock 2, Cincomaiusm 2, Grosseto 0, Fervas 0

Il programma delle squadre italiane nel torneo femminile:

h 09:45 [Girone B] | Minga Turtles (GER) – Erice
h 11:00 [Girone A] | Blue Team – Caipiranhas (GER)
h 12:45 [Girone B] | Sztentendrei (HUN) – Erice
h 14:00 [Girone A] | Strandepitok (HUN) – Blue Team
h 15:45 [Girone B] | Erice – Beach Unicorns (GER)
h 17:00 [Girone A] | Leça (POR) – Blue Team  

Le classifiche dei gironi femminili dopo la prima giornata:

Gruppo A: Almeria 4 pti, Leca 4, Hadsten 4, Strandepitok 0, Blue Team 0, Capiranhas 0
Gruppo B: Szentendrei 4 pti, Minga Turtles 4, Erice 2, Tigres 2, London 0, Beach Unicorns 0

Tutte le gare della Champions Cup sono visibili in diretta sul canale YouTube della FIGH (www.youtube.com/pallamanotvfigh). Le partite del campo centrale sono online anche sul canale Twitch della EHF (www.twitch.tv/homeofhandball).

(foto: Uros Hocevar \ EHF)