Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/large/pallone-mondo-2019-v2.jpg

Consiglio Federale del 28 giugno: comunicato stampa

Pallamano Nazionale

Il Consiglio Federale della FIGH si è riunito oggi (domenica) in videoconferenza. Argomenti principali tra quelli presi in esame, l’approvazione del bilancio consuntivo 2019, le tematiche connesse alla ripartenza dell’attività degli sport di contatto e all’organizzazione degli eventi internazionali, oltre ai campionati nazionali.

Il Presidente Federale, Pasquale Loria, ha aperto i lavori ponendo in evidenza due temi centrali e riguardanti la ripresa dell’attività sportiva federale: da un lato la ripresa delle discipline di contatto e dall’altro lato l’organizzazione degli eventi internazionali. Sul primo versante, il Presidente Loria ha richiamato la posizione già esplicitata in settimana dalla FIGH, unitamente alle Federazioni Pallavolo (FIPAV) e Pallacanestro (FIP), circa la oggettiva penalizzazione in questa fase degli sport di squadra, aspetto che verrà rimarcato il prossimo venerdì 3 luglio in una conferenza stampa congiunta dei vertici federali delle tre Federazioni.

“La situazione attuale – ha detto il Presidente Federale – impedisce una piena ripartenza non tanto per l’alto livello, e infatti a tale proposito in questi giorni siamo in raduno con le Nazionali senior e U20 in Abruzzo, quanto soprattutto per l’attività di base. Su questo fronte siamo fortemente penalizzati rispetto ad altre discipline sportive, con un’influenza non solo sulla situazione attuale, ma anche e soprattutto sulla concreta programmazione dell’attività del prossimo anno a cominciare dall’assegnazione delle palestre. Questo è un problema fondamentale che a nostro avviso va posto all’attenzione del Governo. Mi fa piacere stare al fianco di due Federazioni importanti come FIPAV e FIP per porre insieme attenzione su questa problematica così importante”.

In merito agli eventi internazionali, il Presidente Loria ha aggiornato il Consiglio Federale circa la nuova calendarizzazione, resasi necessaria a causa dell’emergenza sanitaria in corso, operata da IHF (International Handball Federation) ed EHF (European Handball Federation) e per effetto della quale l’Italia non sarà più sede dei Mondiali 2020 di Beach Handball e degli M20 EHF EURO indoor. “Erano eventi sui quali avevamo puntato molto e siamo molto dispiaciuti di non poterli più ospitare nel nostro paese”, ha detto il Presidente. “Relativamente agli Europei U20 abbiamo dovuto registrare la decisione dei comitati organizzatori di Bressanone e Innsbruck di dover rinunciare, per motivi logistici ed economici, all’organizzazione a seguito del nuovo periodo individuato in calendario (7-17 gennaio 2021 ndr). Come FIGH avevamo comunque provveduto a inviare una nuova candidatura alternativa, ma la EHF ha ritenuto di assegnare la manifestazione alla Croazia. Questo ci dispiace sia dal punto di vista promozionale e sia sotto il profilo sportivo, visto che i nostri azzurrini avrebbero avuto la possibilità di cercare una storica qualificazione ai Mondiali U21 in casa”.

È confermata per i prossimi 24-27 settembre, invece, l’organizzazione dei Campionati Europei U16 di Beach Handball a Silvi Marina, come anche l’organizzazione dell’EHF Championship U19 femminile nel luglio 2021. Non si terrà nel prossimo anno, invece, l’edizione 2020 della Champions Cup di Beach Handball, per la quale FIGH ed EHF lavoreranno congiuntamente in vista dell’anno successivo.

Il Consiglio Federale ha poi approvato il bilancio consuntivo 2019. Su questo argomento, il Presidente Federale ha rimarcato come sia confermata la grande predominanza delle voci riguardanti l’attività sportiva rispetto a quelle di funzionamento, aspetto confermato anche dai contributi straordinari ricevuti da Sport e Salute che in questo senso hanno premiato l’operato della FIGH.

Relativamente ai campionati nazionali, il Consiglio ha preso atto della rinuncia pervenuta da parte del club Spallanzani Casalgrande in Serie A1 Femminile e, nel contempo, ha registrato come al termine previsto del 15 giugno siano pervenute le richieste di reintegro delle società Cellini Padova e Pontinia sempre per quanto riguarda l’A1 Femminile e di nove club –  Aretusa, Carpi, Cologne, Crazy Reusia, Follonica, Haenna, Il Giovinetto, Lanzara e Messina – in Serie A2 Maschile. La prossima riunione del Consiglio Federale, all’esito delle iscrizioni complessive che dovranno pervenire entro i termini del prossimo 6 luglio, stabilirà le definitive determinazioni in materia di reintegri. Sarà nel frattempo avviata una consultazione con le società richiedenti per acquisire ulteriori elementi di valutazione.

Soddisfazione è stata espressa per la conferma della partnership con l’azienda Trial, già sponsor tecnico della Federazione, e per la nuova intesa stipulata con l’azienda Ennova Solution, distributore esclusivo del marchio Taraflex, per ciò che attiene alle attività logistiche e organizzative connesse ai tappeti da gioco, nello specifico in occasione delle gare interne della Nazionale maschile per le qualificazioni agli EHF EURO 2022, delle Finals di Coppa Italia, della Supercoppa e del Festival della Pallamano.

Il Consiglio Federale ha approvato, inoltre, l’indizione di un corso per allenatori di 3° livello, parte della complessiva organizzazione dell’attività formativa condotta dalla Commissione Tecnica Nazionale coordinata dal consigliere federale Marcello Visconti e che ha già riguardato nelle settimane scorse la nuova struttura del 1° livello. Il corso di 3° livello, come di consueto parte dell’attività sinergica portata avanti con la Scuola dello Sport del CONI, vedrà il responsabile nel tecnico azzurro Giuseppe Tedesco e sarà suddiviso in quattro moduli, di cui i primi due da svolgere in modalità online e il cui avvio, per il primo, è previsto già nelle prossime settimane.