Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/quaranta-fabrizio-figh.jpg

Verso la stagione 2020/21 - Consigliere Quaranta: "Continuiamo con lo snellimento delle procedure"

Pallamano Nazionale

Avviato lo scorso anno con l’introduzione del nuovo sistema gestionale, il processo di informatizzazione della FIGH ha compiuto quest’anno un nuovo e ulteriore passo in avanti riguardante la materia del tesseramento, introdotto con la pubblicazione di ieri del vademecum per la stagione 2020/21.

“Si tratta di una funzionalità importante – spiega il consigliere federale Fabrizio Quarantae grazie alla quale il tesseramento degli atleti italiani con scadenza annuale, per tutte le categorie, verrà approvato attraverso una procedura automatica e immediata dal sistema, possibile di fatto durante tutto l’arco della settimana”.

“Permarrà la convalida da parte degli uffici federali, invece, per i tesseramenti degli atleti non italiani con scadenza annuale e di tutti gli atleti con scadenza pluriennale (ad esclusione di quelli già autorizzati nella stagione 2019/20 ndr), ma in generale avremo uno snellimento di una delle procedure indubbiamente più diffuse per quanto riguarda le società del nostro Movimento”.

“In definitiva, con un clic e una convalida automatica gli atleti italiani con vincolo annuale verranno inseriti nel tabulato della società senza la necessità di allegare moduli. Il processo iniziato nella stagione scorsa col nuovo sistema gestionale va avanti – prosegue Quaranta – con l’intento di velocizzare gradualmente passaggi della vita quotidiana dei club e della Federazione”.

Informatizzazione, ma anche un sempre maggiore uso di strumenti digitali. “Come nella formazione, dove, pur nella negatività di questo periodo di lockdown, abbiamo sperimentato con successo una piattaforma, evidenziando un ottimo riscontro e comprendendo come queste saranno prassi, modi di lavorare adottabili anche in maniera più sistematica in futuro. Da questo, al lavoro coi nuovi media, con piattaforme OTT specializzate per migliorare la fruibilità dei nostri contenuti, credo si stia parlando in generale di sfaccettature di un progressivo perfezionamento importante per tutto il Movimento, dagli addetti ai lavori fino agli appassionati”.