Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/salerno-lauretti-fabbo.jpg

Salerno si rialza contro Brixen e lancia Oderzo: venete in vetta

Serie A1 Femminile

L’8^ giornata dà alla Serie A1 Femminile un’altra capolista. Accade per l’ennesima volta, con la Mechanic System Oderzo che spodesta l’Alì-Best Espresso Mestrino in una rincorsa tutta veneta, in cui nel mezzo s’inserisce Salerno, protagonista di giornata con la vittoria contro Bressanone.

Si parte dall’alto, però. Si parte da Oderzo, ad onor del vero mai in difficoltà nel 33-17 (p.t. 16-7) in casa di Leno. Troppa la differenza di organico e di obiettivi tra le due squadre. Il primo vantaggio, già considerevole, arriva al 14’ con Ucchino autrice del 9-3. Para Meneghin, segna Panyotova: 12-4 al 20’. Dalla linea dei 7m Di Pietro concretizza il 27-12 al 43’. La partita scivola via, si chiude senza sussulti, ma dà alla Serie A1 un dato certo con Oderzo al primo posto. 

Al Pala Palumbo vengono fuori l’orgoglio e la grinta delle campionesse d’Italia. Senza le infortunate Dalla Costa e Trombetta, la Jomi Salerno vince 26-23 (p.t. 11-12) contro il Sudtirol Brixen. Le altoatesine, anche loro con la casella vuota lasciata dalla brasiliana Priolli, falliscono la prima di due prove di maturità ravvicinate: il 4 dicembre, infatti, affronteranno Oderzo. Nel suo momento più difficile, Salerno ritrova una vittoria che mancava dal 19 ottobre scorso e scaccia via il solo punto in due partite rimediato nei due altri match di novembre contro Cassano Magnago e Mestrino. 

Decisivo il bivio del 41’, al quale Salerno imbocca la strada giusta. Dal 18-17, segnano prima Fabbo e poi Gomez dalla linea dei 7m per il +3. Poco, ma quanto ma basta per tenere Bressanone a distanza di sicurezza. Al 55’, altro momento-chiave, Pernthaler respinge ad Abfalterer il penalty del possibile -2. È l’ulteriore segnale di una vittoria che prende corpo. Romeo è glaciale da destra, suo il 23-19. Il finale è tutto delle campane, addirittura sul 25-20 ancora con Gomez. Di Babbo l’ultimo, disperato affondo altoatesino sul 26-23. E qui si chiude. La Serie A1 ritrova una Salerno spietata. 

Prima vittoria stagionale – e secondo risultato utile – per la Casalgrande Padana. Nel festival del gol, le emiliane battono 35-30 (p.t. 18-15) la Oj Solution Nuoro. Tutto accade in trasferta per la squadra allenata da Corradini, che negli 11 gol di Marijana Tanic trova il carburante decisivo per muovere una classifica che rischiava di complicarsi oltremodo. Le sarde reggono 17’, fino al -1 sul 10-9. Poi l’allungo delle ospiti, seppure moderato fino al 23-19 al 40’. Servono tre quarti d’ora a Casalgrande per scavare il solco (27-21) e contenere le sfuriate delle padrone di casa, alle quali non basta un’ottima Podda (7).

Restano un totale di 5 partite al termine del 2019 della Serie A1, prima della sosta di fine anno. L’apice il 4 dicembre con Brixen e Oderzo opposte per completare la 7^ giornata. Nel week-end prossimo, poi, si giocheranno le partite del nono turno di Regular Season. 

GIORNO PARTITA RISULTATO MATCH REPORT
6 nov Suncini Ariosto Ferrara - Cassano Magnago 26-30 Download PDF
30 nov Oj Solution Nuoro - Casalgrande Padana 30-35 Download PDF
30 nov Jomi Salerno - Südtirol Brixen 26-23  Download PDF
30 nov Leno - Mechanic System Oderzo 17-33  Download PDF 

La classifica aggiornata:

Mechanic System Oderzo 12 pti*, Jomi Salerno 11, Alì-Best Espresso Mestrino 11**, Sudtirol Brixen 10*, Suncini Ariosto Ferrara 8**, Cassano Magnago 7, Casalgrande Padana 3, Leno 2, Oj Solution Nuoro 0
*una partita in meno
**una partita in più

(foto: Enzo Marrazzo)