Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/napoletano_azione_salerno.jpg

Pausa azzurra per la Serie A1: a Salerno la sfida di cartello contro Ferrara

Serie A1 Femminile

Troppo poche due giornate. Questo dice la Serie A1 Femminile, che, con le qualificazioni agli EHF EURO 2020 della Nazionale all’orizzonte, si ferma fino a inizio ottore e lascia in eredità una classifica ancora tutta da fare. Il trio che aveva combattuto per il tricolore lo scorso anno si ferma a due punti. L’unica a punteggio pieno è una neo-promossa, l’Alì-Best Epresso Mestrino, che guarda tutte dall’alto.

Debutto vincente per la Jomi Salerno, che al Pala Palumbo vince il big match contro la Suncini Ariosto Ferrara. Il duello termina 31-26 (p.t. 18-14), frutto di un confronto controllato senza eccessivi patemi dalle campionesse d’Italia. Nella gara delle tante ex – Landri e Piantini passate a Ferrara, Pernthaler a difendere i pali delle campane –, spicca, dopo il +4 all’intervallo, il ritorno prepotente delle emiliane fino al -1 dopo 44’. Al bivio, i due punti prendono la strada di Salerno. Accelerazione fino al 29-24 e partita segnata, con le padrone di casa che, nel mentre, si godono la ritrovata vena realizzativa di Trombetta, autrice di 6 gol e tra le migliori marcatrici dell’incontro.

L’inseguimento alla vetta del Sudtirol Brixen inizia con una settimana di ritardo sull’inizio della stagione e comincia dall’Alto Adige. Ne fa le spese il Nuoro, sconfitto da 29-16 (p.t. 16-6) dalla formazione allenata da Noessing. È un successo salutare per Bresssanone, che si mette così alle spalle la sconfitta a Ferrara nella prima stagionale. 

Due vittorie consecutive e l’Alì-Best Espresso Mestrino si dimentica di essere neo-promossa. Dopo i due punti raccolti in trasferta a Nuoro sabato scorso, stavolta è il Pala Lissaro a regalare gioia alle venete: 25-20 (p.t. 18-13) al Leno. Come in Sardegna, protagonista ancora Lucarini con 6 reti, migliore marcatrice delle padrone di casa e della partita. 

Parità, 24-24 (p.t. 13-13), tra Cassano Magnago e Casalgrande Padana. Come dalle attese, al Pala Tacca viene fuori una vera e propria guerra di nervi. Le lombarde però si rammaricano: al 55’, con Cobianchi, la loro ultima rete per il 24-22. Tesi, animati, gli attimi conclusivi: Giombetti accorcia sul -1. Decide Furlanetto dai 7 metri, col pareggio finale che assegna un punto per parte.  

Lunga pausa ora fino al 5 ottobre, quando le squadre della Serie A1 torneranno in campo per la 3^ giornata. Nel mezzo il doppio impegno della Nazionale femminile, che nelle qualificazioni agli EHF EURO 2020 sfiderà il 25 settembre il Montenegro a Pljevlja e il 29 settembre l’Ungheria al Pala Bella Italia di Lignano Sabbiadoro (h 17:00).

ORARIO PARTITA  RISULTATO MATCH REPORT 
h 18:30 Jomi Salerno - Suncini Ariosto Ferrara 31-25 Download PDF
h 18:30 Mestrino - Leno 25-20 Download PDF
h 19:00 Südtirol Brixen - Nuoro 29-16 Download PDF
h 20:30 Cassano Magnago  - Casalgrande Padana 24-24 Download PDF

La classifica aggiornata: 

Alì-Best Espresso Mestrino 4 pti, Cassano Magnago 3, Sudtirol Brixen 2, Mechanic System Oderzo 2, Jomi Salerno 2, Suncini Agribiochimica Ariosto Ferrara 2, Casalgrande Padana 1, Leno 0, Nuoro 0