Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/landri-tiro-salerno.jpg

Salerno espugna Brixen: campane prime e Oderzo insegue

Serie A1 Femminile

Due giornate hanno completamente stravolto la storia del campionato di Serie A1 Femminile rispetto a quanto era accaduto al termine del girone di andata. C’è una nuova capolista solitaria: la Jomi Salerno, che vince 20-18 (p.t. 10-9) lo scontro diretto sul campo del Brixen Sudtirol e lascia scivolare le altoatesine al terzo posto, scavalcate in un sol colpo anche dalla Mechanic System Oderzo, che intanto passa sul 40x20 del Leno.

Nel match che segnava il rientro di Giada Babbo nelle fila della squadra allenata da Hubi Noessing, a sorridere è invece quella del tecnico Dragan Rajic. Gara incerta sino alle battute conclusive, con Brixen avanti solo nei primi 10’ e poi sempre costretta a rincorrere. Finale concitato, ma gestito al meglio da Salerno, che nei secondi finale mette in ghiaccio la partita segnando il +2 e concretizzando l’ultimo, decisivo possesso.

Un tempo per prendere le misure, un tempo per prendersi i due punti e l’Oderzo si porta al secondo posto, dietro a Salerno e davanti a Bressanone. Le venete passano sul 28-23 (p.t. 12-11) in casa del Leno, con le lombarde che, pur rincorrendo, avevano impattato sul 20-20 nella parte centrale della ripresa. A una settimana dalla Final8 in casa, la squadra di Neven Andreasic arriva lanciata e col morale alto.

Se sopra si lotta, anche subito dietro, dal 4° all’8° posto, è tutto aperto. Il pareggio tra Suncini Agribiochimica Ariosto Ferrara e Venplast Dossobuono non aiuta: 27-27 (p.t. 13-13), frutto di una gara estremamente combattuta e ripresa per i capelli dalle emiliane con il pareggio di Neli Dobreva praticamente a tempo scaduto. Un punto per parte, che però non serve, di fatto, a staccare le inseguitrici.

La prima tra queste è la Leonessa Brescia, uscita faticando, ma coi due punti, dalla trasferta sul campo del Flavioni. Il fanalino di coda del campionato, trascinato dai 7 gol di Feoli, fa sudare a lungo le lombarde di coach Scalia. Finale: 18-16, con squadre negli spogliatoi sul 9-6 all’intervallo. Solita Girotto trascinatrice per Brescia, 7 reti a referto.

Dietro attenzione anche alla Casalgrande Padana, che intanto fa registrare la seconda vittoria consecutiva. Al Pala Keope battuto 30-25 (p.t. 14-13) il Cassano Magnago. Tutto si sviluppa nei secondi 30’, col break che dal 21-19 porterà fino al 24-19 al 45’, poi mantenuto, senza sussulti particolari, dalla squadra di Yassine Lassouli.

Ora attenzioni tutte rivolte alla Final8 di Coppa Italia: il primo trofeo del 2019 sarà in palio dal 1 al 3 febbraio prossimi al Palasport di Oderzo. La finale, in programma domenica pomeriggio (h 17:15) sarà trasmessa in diretta televisiva su Sportitalia. 

Il quadro completo dei risultati:

ORARIO

PARTITA

RISULTATO

MATCH REPORT

h 16:30

Flavioni - Leonessa Brescia 

16-18

Download PDF

h 18:00

Suncini Ariosto Ferrara - Venplast Dossobuono

27-27

Download PDF

h 18:30

Casalgrande Padana - Cassano Magnago

30-25

Download PDF

h 19:00

Brixen Südtirol - Jomi Salerno 

18-20 

Download PDF

h 20:30

Leno - Mechanic System Oderzo

23-28 Download PDF 

La classifica aggiornata: 

Jomi Salerno 22 pti, Mechanic System Oderzo 21, Brixen Sudtirol 20, Venplast Dossobuono 12, Suncini Agribiochimica Ariosto Ferrara 12, Leonessa Brescia 11, Casalgrande Padana 10, Cassano Magnago 7, Leno 5, Flavioni 0