Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/primopiano/arbitri.jpg

Concluso a Sportilia il Raduno Nazionale degli Arbitri

Settore Arbitrale

La stagione 2017/18 della Pallamano italiana prende vita, settimana dopo settimana. Sono sempre meno, infatti, i giorni che separano gli appassionati dall’inizio dei nuovi campionati. Competizioni, queste, che vedranno impegnati gli arbitri di 1°\2° livello e i Commissari Nazionali: circa 150, protagonisti del Raduno Nazionale, dal 31 agosto al 2 settembre scorsi a Sportilia – La Città dello Sport.

Per i fischietti che saranno sui campi di Serie A1 e Serie A2 nel corso della nuova stagione agonistica, una tre giorni di lavoro suddivisa tra attività teorica e sul campo, anche e soprattutto attraverso l’analisi di situazioni da gioco dal vivo. Questo, grazie alla collaborazione con la società Fiorentina Handball, i cui atleti hanno agito da veri e propri attori, al fine di mettere alla prova i direttori di gara.

A dirigere le attività del raduno, il Presidente del Settore Arbitrale, Piero Di Piero, affiancato dai designatori nazionali Giovanni Bardella e Leonardo Maggesi. Presenti, inoltre, il Responsabile Nazionale delle Strutture Territoriali, Giovanni Cropanise, e il Segretario del Settore Arbitrale, Luigi Visciani.

A concludere il Raduno Nazionale, nel pomeriggio del 2 settembre, è giunto il saluto del Presidente Federale, Pasquale Loria, intervenuto con il consigliere federale Stanislao Rubinetti. Nella medesima occasione, sono stati conferiti i riconoscimenti alle coppie Carlo Dionisi – Stefano Maccarone e Marcello Carrino – Stefano Pellegrino, quali migliori arbitri di Serie A1 e A2 per la stagione 2016/17.

La photogallery completa del Raduno è online su www.facebook.com/pallamano.