images/editor/foto_concetta_bianchi.jpg

Dal Territorio - Halikada: il sogno di capitan Bianchi.

Serie A2 Femminile

Cercare di far crescere un gruppo ancora molto giovane con l’obiettivo di riportare la pallamano licatese nella massima serie. E’ questo il traguardo personale, che poi si indentifica in quello della società, di Concetta Bianchi capitana dell’Halikada Licata.

Ventotto anni, licatese nel sangue e nel cuore, di ruolo Ala, Concetta gioca a Pallamano da quando aveva 8 anni. Quindi viene facile farsi i conti sulla sua anzianità di servizio.

“Stiamo iniziando un progetto – commenta – di cui fa parte un gruppo di ragazze per la maggior parte under 17. Quindi nello stesso tempo entusiasmante e rischioso. Ma quando come me si gioca da 20 anni è molto bello rimettersi in gioco”.

Un impatto con la serie A2 inizialmente non certo facile.

“La nostra è una squadra composta da due gruppi – continua – uno dell’Halikada ed un altro della Guidotto. Quindi per il nostro tecnico (Nuccio Bona ndr) all’inizio c’è stato da lavorare. Ma adesso piano piano iniziamo a vedere i frutti di questo lavoro. Magari ancora i risultati non sono arrivati visto che per adesso la classifica dice di 1 vittoria in 5 gare disputate. Ma sul piano del gioco stiamo crescendo molto”.

Un impegno quello di Concetta Bianchi non facile da conciliare con il lavoro.

 “E’ proprio così – continua – con il mio lavoro non è facile conciliare gli allenamenti. Ma quando c’è la passione si supera ogni ostacolo. Ma per correttezza devo dire che ci sono tante altre ragazze che lavorano. C’è anche una mamma di due figli. E per questo motivo ci alleniamo sempre non prima delle 20. Quindi i sacrifici non sono solo miei ma da parte di tutto il gruppo”.

Per concludere quindi quale è il tuo sogno nel cassetto?

“Intanto di continuare a giocare ancora per diversi anni perché ancora la voglia e gli stimoli sono intatti. Ma soprattutto cercare di riportare la pallamano femminile licatese nella massima serie”

(Foto: Halikada Licata)