Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per per saperne di più fai clic qui.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/editor/foto_atellana_Under_20.jpg

Dal Territorio - La grande sfida dell’Atellana. “È un’opportunità per il nostri ragazzi”.

Campionati Giovanili

Partecipare al campionato Under 20 nazionale per fare acquisire esperienza ai propri giovani. E’ il motivo per cui l’Atellana neo promossa nel campionato di A2 maschile quest’anno parteciperà a questo importante torneo “apripista” per i campionati Senior.

Ma per il club campano che gioca ad Aversa, i problemi non sono mancati come ci spiega il vice presidente Raffaele Cirillo.

“Effettivamente qualche problema da un punto di vista organizzativo il fatto di giocare diverse gare al nord ce lo creerà visto che siamo stati inseriti in un girone con Romagna, Spallanzani Casalgrande, Tavernelle, Camerano 1 e Carpi 2. Ma ad ogni modo va bene così. Non tutti i mali vengono per nuocere visto che i nostri ragazzi si confronteranno con una pallamano più tecnica e che sicuramente sarà utile per la loro crescita”.

Anche la squadra Under 20 sarà guidata dal neo tecnico della A2, Jaska Boglic.

“Proprio così – continua Cirillo – anche se però sarà affiancato da Francesco Di Donna che voglio ricordare è il tecnico con cui abbiamo vinto il campionato di Serie B ma che per problemi lavorativi non poteva prendersi un oneroso impegno come la guida sia della A2 che dell’Under 20 nazionale. Ma è sempre con noi a darci il suo prezioso contributo”.

Ma l’Atellana sarà ad ogni modo presente a tutti gli altri campionati giovanili? “Diciamo di si – continua – tranne che per l’Under 17 che di fatto è saltata in questi anni a causa della Pandemia, saremo presenti in tutte le altre categorie a scendere partendo dall’attività promozionale”.

Quindi una società che continua come da tradizione a guardare con grande importanza all’attività giovanile.

“Si – conclude – anche perché la nostra società proprio per filosofia del club guarda oltre lo sport come si evince dall’acronimo della nostra società Usca (Unione sportiva e culturale Atellana)”.

(Foto: Atellana)